Numeri da record per la IV edizione di Mugello da Fiaba

Un risultato ogni oltre più rosea aspettativa quello della quarta edizione di Mugello da Fiaba che, aiutata anche dal meteo, benigno a dispetto delle previsioni, ha visto una affluenza senza precedenti, per la gioia dei tanti bambini ma anche degli adulti partecipanti. Oltre 1000 maschere realizzate dal Comitato Carnevale, 150 castelli di cartone nei laboratori, e visitatori provenienti da diverse regioni, non solo quelle limitrofe, che dimostra la crescita di un evento anche al di fuori dei nostri confini, che si sta ritagliando un ruolo di rilievo nel panorama nazionale del settore. Grande successo anche per il torneo di Quidditch, autentica novità che ha colpito la fantasia di bambini ed adulti, coniugando sport e fantasia. Anche la presenza della Mukki, non solo nella giornata di Stalle Aperte, anch’essa riuscitissima, è stata apprezzata tanto da terminare tutti i prodotti a disposizione. Un successo che, oltre che dall’ampio ed attraente programma offerto, scaturisce dalla squadra messa insieme per la realizzazione dell’evento stesso: Ideato e organizzato dall’Assessorato alla cultura del Comune di Borgo San Lorenzo e dalla Pro Loco, il festival si avvale della collaborazione preziosa di tante associazioni, tra le quali va sottolineato l’impegno di Compagnia Teatrale Il Piccolo, Teatro Idea, Lo Scrittoio, Note dal Mugello, Comitato del Carnevale Mugellano, Comitato del Carnevale di Dicomano e la Cooperativa Convoi. Tema conduttore di questa quarta edizione è stato Al mio bel Castello, costruiamo il domani, che ha ben rappresentato lo stretto rapporto con il territorio e le sue ville e castelli. Grandi risultati anche per gli spazi Lego e Ravensburger, per le proposte del ReMida Day o per le presenze di Giulia Orecchia, Dario Cestaro e Fabrizio Silei.

“Sono orgogliosa di questa manifestazione, che arrivata, al quarto anno conferma definitivamente di essere diventato un evento atteso e centrale del programma delle attività culturali del Mugello, spiega l’Assessore alla Cultura di Borgo San Lorenzo, Cristina Becchi. Quest’anno siamo cresciuti notevolmente, abbiamo avuto presenze in arrivo anche da fuori regione e questo è molto importante, un modo per far vedere che la cultura riesce a creare anche turismo, facendoci capire che investire in questo settore porta benefici sia per i nostri cittadini, dando opportunità di crescita personale tanto agli adulti quanto ai bambini, che per l’economia. L’edizione 2018 la posso solo definire fantastica per tutto ciò che l’ha caratterizzata a partire dall’impegno di tante associazioni e dall’adesione di moltissime scuole, a conferma che tante persone vogliono bene a Mugello da Fiaba e questo non può farmi che piacere. Ringrazio il Sindaco per aver creduto nel progetto, Serena Pinzani che ha curato la Direzione Artistica, Alessio Capecchi e la Pro Loco di Borgo San Lorenzo, conclude Becchi, una squadra che con passione cura ogni dettaglio e questo si riflette sul pubblico, che lo percepisce, facendo la differenza e rendendo alla manifestazione quel qualcosa in più”.

“Sono soddisfattissima di questa quarta edizione, dice la direttrice artistica, Serena Pinzani, non solo per i numeri, veramente da record, ma per la crescita a livello culturale e di offerta dell’evento. Inoltre mi preme sottolineare l’ottimo rapporto con le scuole, in particolare con i ragazzi dei servizi sociali del Chino Chini, davvero attivi e professionali, le Scuole Medie e la Direzione Didattica di Borgo San Lorenzo. Le scuole restano, sempre di più, una colonna portante dell’evento.”

Appuntamento dunque al prossimo anno e, nel frattempo, con gli appuntamenti previsti nel corso dell’anno, non ultimi quelli legati alla collana Mugellodafiabalab.