Due domeniche di teatro “all’aiuola”

Una nuova iniziativa a Borgo San Lorenzo, nelle due domeniche che chiuderanno settembre, per promuovere il teatro, ed in particolare quello di due realtà locali, e nello stesso tempo valorizzare i Giardini Dino e Sibilla (quelli dinanzi alla stazione ferroviaria) in Piazza Alpigini, che sono stati adottati dalla Pro Loco qualche tempo fa, piccolo luogo di cultura dalle grandi potenzialità, che è stato recuperato dal degrado e dall’abbandono.

Di domenica all’aiuola” organizzata dalla Pro Loco di Borgo San Lorenzo, e che vanta il patrocinio del Comune, nasce in un momento storico importante e molto particolare, dopo che la pandemia ha colpito il mondo dei lavoratori della cultura i quali sono stati tra le categorie più danneggiate e che, in un panorama di forte mobilitazione per il mondo della cultura, vuol sensibilizzare il pubblico su questa tematica. Questo piccolo festival di “teatro distanziato” è, infondo, anche un primo esperimento di iniziative che in futuro potranno svolgersi all’aiuola di questo particolarissimo giardino.

Si inizierà domenica 20 settembre, alle 17.30, con “Senza Remi”, a cura di NonFaremoMoltoRumorePerNulla, con la regia di Matteo Cecchini e Matteo Timori sul palco.

Secondo appuntamento la domenica seguente, 27 settembre, stesso orario, con “Di Bacco ed altre storie”, di e con Marco paoli, a cura di LiveArt.

L’ingresso agli spettacoli, è consentito solo su prenotazione al 3478325576, con mascherina e previo sanificazione delle mani, ed è ad offerta libera.