Cinque giorni di festa hanno onorato degnamente il Patrono

consegnapalioUn’ultima giornata con tantissime persone, un Palio combattuto ed estremamente corretto, un cenone che ha concluso degnamente i festeggiamenti. E’ un bilancio senzaltro positivo quello della Pro Loco dei cinque giorni di festeggiamenti del Patrono. Con i giochi sempre molto partecipati, con grande tifo ma massima sportività, che hanno animato il centro del paese per tre giornate. La vittoria finale è andata ai gialli di Villa Pecori Giraldi che con 27 punti hanno staccato di ben 4 punti i biancoverdi di Sagginale/Rabatta, che si sono tolti la soddisfazione di vincere il penultimo gioco, quello degli spaghetti piccanti, e giungere secondi nel tiro alla fune, proprio alle spalle di Villa Pecori Giraldi. Terzi gli azzurri di Porta Fiorentina a quota 17, 13 punti per i biancorossi di Torre dell’Orologio e 10 per i giovanissimi verdi del SS.Crocifisso.

Nell’ultima giornata, aperta alle 10 dalla Santa Messa Solenne in Pieve in onore del Patrono, si è svolto anchecena l’appuntamento agostano di “Dalla soffitta alla Cantina”, all’interno dei giardini di Piazza Dante, mentre nel pomeriggio sono state distribuite, con grande successo, le tradizionali pesche col vino. E la sera molto bella la cena davanti al Municipio, organizzata dalla Pro Loco, che ha riunito, alla presenza della Giunta Comunale, i partecipanti al Palio ma anche persone che hanno voluto trascorrere una serata in una “collocazione particolare”, turisti e tanti altri, ben oltre le aspettative. Per la Pro Loco, di questi giorni di Palio e feste rimangono tanti aspetti positivi: rimane l’impegno di tanti volontari e di persone che semplicemente si sono messe a disposizione per far si che Borgo San Lorenzo vivesse per cinque giorni; la disponibilità per cui vanno ringraziate, oltre all’Amministrazione Comunale, il suo cantiere e le Forze dell’ordine, attività commerciali ed Associazioni; le squadre, che non si sono risparmiate e, senza polemiche e con grande impegno, si sono messe in gioco per tutti questi giorni; rimane aver costruito qualcosa di nuovo, che sicuramente andrà migliorato sotto diversi aspetti, ma che consegna al paese una “pianticella nuova” da far crescere e curare; rimane una bella cena davanti al Comune, che ha concluso i giochi, nel quale, pur con mille difficoltà organizzative, si è respirato un buon clima, con peschegente che, con provenienze delle più disparate, ha condiviso un giorno di festa; rimangono tante attività (la Notturna, la Birridea, la Caccia al Tesoro, i concerti, i Dj Set) che in questi giorni hanno tenuto vivo il paese sia per i turisti che per chi è rimasto al caldo estivo.

“Per tutti questi motivi, ed a tutte queste persone, spiega il presidente Alessio Capecchi, la Pro Loco si sente di dire grazie ed, ovviamente, appuntamento alle prossime iniziative, magari con qualcuno che, stimolato da questi giorni, vorrà rimboccarsi le maniche per il suo paese.”

“Sono stati giorni di festa per Borgo San Lorenzo, con il Palio abbiamo riscoperto le tradizioni con allegria e la vogliapubblico di stare insieme, spiega il sindaco Paolo Omoboni. Tanti borghigiani hanno assistito ai giochi e hanno vissuto i giorni dell’evento. Un grazie doveroso va proprio alla nuova Pro Loco e ai tanti volontari che si sono impegnati per la buona riuscita della manifestazione, a tutti i componenti delle squadre dei rioni che con lealtà, voglia di divertirsi e di mettersi in gioco hanno partecipato alle prove e non ultimo ai cittadini che hanno dimostrato di aver voglia di vivere questo evento. Tutto questo ci sprona a credere ancora di più nel progetto e ad iniziare a lavorare per renderlo sempre più un appuntamento imperdibile dell’estate borghigiana”.

spaghetti

tiroallafune